Menopausa 7 alimenti per i 7 disturbi più comuni

Disturbi della menopausa

Sarà anche un momento fisiologico della vita di ogni donna, ma la menopausa è di certo una fase pesante e problematica dell’essenza femminile. Per affrontarla al meglio è importante cambiare le abitudini alimentari e lo stile di vita. Come? Aggiungendo e preferendo alcuni cibi ad altri e compiendo regolare attività fisica. Ti spiego come contrastare 7 disturbi della menopausa con l’alimento giusto

1. Instabilità emotiva

La menopausa è caratterizzata dall’umore ballerino. Per contrastare questo disturbo i tuoi preziosi alleati sono le vitamine del gruppo B. Questi micronutrienti aumentano la produzione dell’ormone del buonumore: la serotonina.

L’alimento giusto da portare sulla tua tavola è il cavolo rosso che devi consumare crudo. Prova a consumarlo come insalata, insieme alla mela verde e le noci.

Limita l’assunzione di dolci per contrastare gli sbalzi di umore. Questi cibi danno subito una piacevole sensazione di appagamento, ma il loro effetto svanisce immediatamente e lascia spazio al senso di colpa che peggiora il tuo umore.

2. Le vampate di calore

Sono un fastidioso disturbo causato dagli sbalzi ormonali. Per contrastarlo arricchisci la tua alimentazione con cibi che contengono fitoestrogeni naturali come la soia e il germe di grano.

 Germe di grano fatto in casa

Vuoi sapere come preparare in casa il tuo integratore alimentare di fitoestrogeni facile ed economico? Compra del grano biologico e mettilo a germogliare! Ti basta lasciarlo sotto una garza umida. È pronto non appena vedi il germoglio sbucare fuori da seme.

Aggiungi una manciata di germe di grano al tuo yogurt ogni mattina.

3. Rallentamento del metabolismo

Con il passare degli anni il metabolismo si addormenta. Questo problema fisiologico viene accentuato ancora di più dalla menopausa.

Dai una sferzata di energia al tuo metabolismo l’unico vero aiuto è l’attività sportiva. I benefici dello sport possono essere potenziati scegliendo la giusta alimentazione. L’assunzione regolare di tè bancha contribuisce a svegliare il metabolismo grazie ai suoi preziosi principi attivi. Questo tipo di te ha un basso contenuto di teina e può essere assunto anche da chi soffre di insonnia.

 Tè verde bancha

Tre consigli per assimilarne tutti i benefici

  1. Utilizza sempre acqua minerale a basso residuo fisso
  2. La temperatura dell’acqua non deve mai superare 85°C. Per essere sicura di non superare questa temperatura è sufficiente spegnere la fiamma appena noti le prime bollicine
  3. Lascia in infusione per 5 minuti esatti

Trovi facilmente questo tè nelle migliori erboristerie

4. L’insonnia

L’insonnia è uno dei disturbi più fastidiosi della menopausa. La qualità del riposo notturno si riflette su tutta la  giornata.

Per contrastare l’insonnia prova ad arricchire la tua alimentazione con i legumi. Questi alimenti contengono buone quantità di triptofano. Una sostanza che contribuisce ad aumentare i livelli di melatonina che concilia il sonno.

Un’alternativa sfiziosa alla solita zuppa di legumi? Prova l’hummus di ceci.

5. Mal di testa

Un detto popolare recita che “la miglior cura dell’emicrania è la menopausa”, ebbene spesso questa non è una regola! Se soffri di questo disturbo è il caso di aumentare il magnesio nella tua dieta. L’alimento che fa al caso tuo è rappresentato dalle mandorle: la più pratica fonte alimentari di questo minerale.

Aggiungi le mandorle allo yogurt o semplicemente sgranocchiane una manciata tra un pasto e l’altro come spezza digiuno. Quando nonostante tutto il mal di testa arriva (e non soffri di ipertensione!) prova a cacciarlo via con un centrifugato a base di zenzero fresco. Questa radice ha un’azione analgesica e agirà in 30 minuti.

6. Calo del desiderio sessuale

Se dopo la menopausa hai registrato un calo del desiderio sessuale, non rassegnarti e parlane con il tuo ginecologo. Ci sono molti rimedi che possono aiutarti a continuare vivere il sesso positivamente.

La maca

Un valido complemento alimentare è la maca una pianta officinale originaria dell’America del Sud. E’ conosciuta anche come il “ginseng peruviano”. La Maca si trova in commercio sotto forma di polvere che puoi mescolare con acqua calda o fredda, aggiungere ai frullati e alle bevande vegetali (riso, soia, avena) o usare come ingrediente per altri preparati. Il dosaggio consigliato è soggettivo e può variare dai 5 g ai 20 g al giorno.

Stuzzica la fantasia di coppia nascondendo qualche cucchiaio di polvere di maca dentro a questi buonissimi biscotti ipocalorici alle mandorle.

7. Osteoporosi

E’ il disturbo più insidioso del periodo fisiologico in cui ti trovi perché se non affrontato correttamente agirà in maniera silenziosa. Le tue armi migliori per difendere le tue ossa sono lo sport, il calcio e la vitamina D. Non farti mai mancare uno yogurt greco al giorno con un cucchiaino di sesamo non tostato. Questo tipo di yogurt è ipocalorico e contiene una discreta quantità di calcio. Ricorda anche di chiedere al tuo medico di prescriverti un integratore di vitamina D senza la quale il calcio non fa effetto sulle ossa.

In commercio esistono delle acque minerali con elevate concentrazioni di calcio, le migliori sono:

  • Ferrarelle: 365 mg./litro
  • Neve: 329 mg./litro
  • Sangemini: 325.1 mg./litro
  • Lete: 321 mg./litro

Bevi sei bicchieri di una di queste quattro acque minerali al giorno così da coprire metà del tuo fabbisogno giornaliero di calcio limitando le calorie di formaggi e latticini. Per arrivare a bere circa 1,5 litri di acqua al giorno ti basta aggiungere altri sei bicchieri della tua solita acqua.

Vi lascio con una frase di Alda Merini da “La Vita Facile”

“La menopausa è il periodo dorato dell’amore.” 

Buona lettura,

Valeria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *